Crea sito

Valentina G. Bazzani – Writer

Pochi strumenti e piccole accortezze per scrivere un romanzo

Posted by on Mag 16, 2019

Pochi strumenti e piccole accortezze per scrivere un romanzo

Buongiorno,

siccome sono un’autrice che ama sperimentare nuovi metodi e avvalersi per l’organizzazione di strumenti vecchi (come carta e penna)  ma anche di altri decisamente più recenti, vorrei farvi una breve carrellata di tutti gli oggetti, le app, le strategie, i trucchetti che ho provato quest’anno e ritengo validi. Menzionerò anche alcuni software che non uso abitualmente ma credo possano essere di aiuto.
Mi scuso se questo elenco sarà lungo, prendetelo solo come uno spunto.

STRUMENTI CARTACEI:
– Qualsiasi raccoglitore, carpetta, taccuino o agenda può essere utile per organizzare il materiale che vi serve per scrivere un romanzo, ma io ho trovato comodissimi in particolare 3 accessori:
1) uno schedario (di quelli che si usano come rubrica telefonica) acquistato su Amazon a un prezzo piccolissimo e adattabile alle vostre esigenze. Nel mio caso con delle etichette adesive, ho trasformato i divisori in capitoli numerati, sui quali poi ho scritto da un lato il riassunto del capitolo stesso e dall’altro l’elenco delle scene. Quando sto scrivendo e ho un dubbio non faccio altro che tirare fuori il cartoncino del punto corrispondente per ritrovare la strada. Io ho scelto la taglia small, ma ci sono anche la medium e la large. Se amate scrivere all’aria aperta inoltre vi basterà estrarre le schede dal box, inserirle in una bustina e portarvele dietro.

2) maxi raccoglitore a due anelli da ufficio, ottimo per le ricerche e la prima revisione. Difficile che lo riempiate tutto ma siccome i fogli vanno bucati a mano, è più pratico di un binder a 4 fori. E’ stato la mia bibbia per un po’ di tempo.

3) taccuino formato pocket in copertina semi-rigida, con pagine staccabili, da portare in borsa. Sembrerà una sciocchezza, ma in una giornata impegnativa fermarsi due minuti per appuntare un’idea è rilassante e ti dà un certo senso di sicurezza. Inoltre ho notato che se prendo gli appunti sullo smartphone poi me li dimentico lì.

ACCESSORI PER CHI SCRIVE MOTO AL PC

Qui ne ho pochi da consigliarvi, ma sicuramente se scrivete su un pc fisso, una tastiera ergonomica di quelle da gaming o una poltrona, sempre da gaming, possono salvarvi polsi e schiena e consentirvi di scrivere più a lungo e con meno interruzioni.
Se invece preferite il portatile non ho veri consigli tranne quello di non appoggiarlo sulle ginocchia quando siete seduti a letto ma usare uno stand apposta.

Per gli occhi, impostate lo schermo su luce nottura quando scrivete, perché la luce blu potrebbe affaticarli più velocemente, e abbassate la luminosità al minimo.

SOFTWARE

Fra i software come non citare Scrivener, Novel Factory, Bibisco e affini, utili per il plotting (meno per la stesura secondo me).
Ma non sottovalutiamo Google drive per la condivisone dei file, qualsiasi tipo di file, con una o più persone. Sono due i modi: o tramite link oppure lavorando direttamente sul testo insieme alla persona che vi sta seguendo. Avrete le modifiche sincronizzate in tempo reale ed eviterete i passaggi di file.

APP
Ce ne sono milioni, una fra tutte però vi aiuterà ad essere più prodottivi: freedom, l’app che blocca le distrazioni per un tempo stabilito da voi. Potete anche decidere cosa bloccare e cosa no, ed è multi-devices, quindi potete decidere se sparire dalla faccia della terra per 20 minuti, o lasciare solo il cellulare libero. A voi la scelta. Per me una manna dal cielo.

Questi sono gli strumenti che uso di più, ce ne sarebbe molti altri ma mi fermo qui. Voi li conoscete? Ne consigliereste degli altri? Spero di esservi stata utile.

Un abbraccio

Valentina