Crea sito

Valentina G. Bazzani – Writer

L’arco di sviluppo di una storia.

Posted by on Mag 8, 2018

L’arco di sviluppo di una storia.

Salve a tutti.

Mi scuso per l’assenza, ma oltre il lavoro, sono alle prese con un romanzo la cui stesura si sta rivelando particolarmente ostica. Ma oggi ho avuto un’illuminazione.

Ho notato che più o meno tutti romanzi che ho letto rispettano questo schema:

  • situazione iniziale: in cui tutto va più o meno bene, ma non benissimo. (Qui viene anche presentato il protagonista).
  • Rottura dell’equilibrio: un evento che stravolge l’esistenza del protagonista, da cui non si può tornare indietro e che nei romanzi rosa può coincidere con l’incontro “fatale” con l’altro protagonista, oppure precederlo.
  • Incontro fatale: l’incontro con colui/colei che può migliorare la situazione, se non riportarla alla normalità.
  • Discesa/ascesa del protagonista e avvicinamento con “l’altra metà”: nel mio caso Tommaso, che ha perso la moglie in un modo tragico, è distrutto dal dolore (discesa del protagonista), ma trova conforto nella vicinanza con Celeste, con cui ha avuto una storia in passato (ascesa del sentimento positivo e avvicinamento dei protagonisti) e si chiede se con lei potrebbe ricominciare ad amare.
  • middlepoint: scena centrale, un altro punto di non ritorno che spinge il personaggio principale a una scelta: accettare il cambiamento o no?
  • Rinascita del protagonista: la situazione sembra assestarsi favorevolmente, ma c’è ancora qualcosa di non risolto che si agita sotto le acque.
  • Dark moment: è una crisi che precede il colpo di scena finale e fa emergere un nuovo conflitto, quello decisivo.
  • Colpo di scena: un evento eccezionale che porta il protagonista a superare il conflitto e prendere una scelta definitiva.
  • Finale

Questo per me è l’arco di evoluzione della storia, che, se volessimo semplificare ancora di più si riassume in una discesa e rinascita del protagonista. 

Tutti i romanzi rosa, almeno dal mio punto di vista (ditemi voi se sbaglio), parlano di questo: di come affrontiamo gli ostacoli che la vita ci pone davanti e giungiamo all’amore e alla felicità. Dentro ci può stare di tutto, milioni di vicende, scene particolari e personaggi curiosi. Ma ciò che ho capito è che se si tiene a mente questo schema non occorre strafare. 

La trama reggerà ugualmente. Ed è su questa che vi dovete concentrare in prima stesura. Tutto il resto lo potrete aggiungere in seconda battuta.